1. Deux Alpes
  2. La Grave

La Grave – Mecca del freeride di prima classe La Grave (1450 m)

logo

La prima impressione che l’idillico paesino di montagna La Grave, situato nell’area sciistica Les Deux Alpes, da di sè non lascia intuire niente delle tante sfide alpine che sulle piste di questa stazione sciistica stanno aspettando gli sciatori. Il piccolo luogo con le sue autentiche case di pietra che si raggruppano a formare una terrazza sui pendii delle montagne, già da tempo ormai non è più un luogo segreto nel mondo del freeride e oggi viene chiamato la Mecca degli appassionati di fuoripiste. Situata nella parte più a nord del “Parc National des Ecrins”, con le sue piccole viette pittoresche e negozi tradizionali, La Garve offre l’ambiente e l’atmosfera perfetti per trascorrere rilassanti vacanze invernali. Infatti non c’è da meravigliarsi che tra i 700 abitanti del piccolo paesino sciistico non si tratti solamente di persone del posto, bensì di numerosi ex-turisti che hanno deciso di rimanere qui. Grazie alla sua posizione sul punto più alto del ghiacciaio, ad un’altitudine di 3.550 m, si ha una vista fantastica sui ghiacciai circostanti.

Stazione sciistica La Grave Informazioni dettagliate:

  • sci di fondo
  • scuole di sci
  • scuole di sci per bambini
  • asili nido
  • ristoranti
  • piste di pattinaggio su ghiaccio
  • bar
  • negozi di articoli sportivi
  • piste da slittino
  • supermercati
  • banche
  • sportelli Bancomat

Ulteriori informazioni

Paradiso del freeride e area sciistica per famiglie

Chi volesse trascorrere le vacanze sulla neve a La Garve, ma preferisse piste “normali” trova un piccolo tratto di piste preparate sul Ghiacciaio delle Girose e prendendo uno skilift può arrivare fino al Dôme de la Lauze, che si trova ad un’altezza di 3.550 m. Da qui è possibile raggiungere l’area sciistica Les Deux Alpes, dove sciatori di tutti i livelli trovano piste che soddisfano le loro esigenze. Tuttavia la maggior parte degli sportivi vengono a La Garve per via delle zone ad alta quota non preparate. Ad attendere gli sciatori allenati e gli snowboarder ci sono discese lunghissime con imponenti pendii ripidi, canali di ghiaccio, enormi sporgenze e fessure dei ghiacciai. Per questo, la cabinovia di La Garve supera un dislivello di 1.800 m fino ad arrivare alla stazione intermedia che si trova all’altezza di 3.200 m. Da qui si prosegue verso la regione dei ghiacciai a 3.550 m d’altezza, tirati verso l’alto da due skilift.

Ai piedi del Ghiacciaio Meije, alto 3.983 m, dalla stazione a monte del Dôme de la Lauze partono una quantità di emozionanti varianti in direzione di La Garve – la tour più lunga è quella dell’Orcières, che si estende per una lunghezza di più di 2.400 m. Nelle discese avventurose che a tratti riportano ripidità spaventose, è possibile essere accompagnati da guide professioniste. Tra gli high-light ci sono le discese Trifides, Glacier de la Girose e non per ultima la pista che scende nel paesino di St. Cristophe.

Chi non volesse solo conquistare i pendii intatti, ma anche vedere altri freerider professionisti, si trova nel posto giusto a La Garve specialmente a fine mazo e inizio aprile. Qui ha luogo tutti gli anni il leggendario Derby de la Meije. In questo famoso campionato di freeride i partecipanti, provenienti da tutto il mondo, partono dal Dôme de le Lauze e hanno una sola missione: arrivare in valle il più velocemente possibile, superando un dislivello di 2.100 m e seguendo l’itinerario che preferiscono. I freerider più veloci riescono ad arrivare al traguardo in sei/sette minuti.

Ambiente tranquillo di paese

Chi cercasse un po’ di riposo e relax dopo avventure di questo genere sulle piste ripide e non preparate a La Garve è nel posto giusto. Gli ospiti hanno la scelta tra accoglienti hotel, appartamenti invitanti e originali casette per trascorrere una piacevole vacanza anche fuori dalle piste. Chi volesse praticare sport invernali lontano dalle piste nere, può esplorare la zone circostanti a La Grave sugli sci da fondo o facendo lunghe passeggiate con le ciaspole.

Avventurieri e sportivi si sentono attratti anche in estate in questo paesino pittoresco. In fondo, il paesaggio alpino che circonda La Grave è una vera sfida per arrampicatori, escursionistici e mountainbiker.